3° Edizione - 30 Agosto

Dopo il grande successo delle passate edizioni, quest'anno il festival ritorna per la sua 3° Edizione in una location diversa, il Kenzia Garden zona P.I.P a Maglie, in provincia di Lecce. Ore 22  Mama Ska in concerto + ospiti a sorpresa! Ritmi in levare della storica band salentina in questa edizione 2016, dove tenere ferme le mani e i piedi è praticamente impossibile! Free entry! I Mama-Ska fanno il loro debutto nel 1998. La prima formazione, più piccola dell’ attuale, è composta da sei elementi che però trasmettono già dal loro esordio qualcosa di originale ed innovativo al pubblico, che via via diventa sempre più numeroso durante i loro live. Lo stile musicale che la band propone è più una rivisitazione in chiave personale che un omologazione dello ska e del reggae, anche perché sulla scia di gruppi storici del panorama alternativo degli anni 90 (come FRATELLI DI SOLEDAD,CASINO’ ROYALE ecc…) i Mama-Ska iniziano a concepire la bellezza e la poliedricità dei ritmi in levare e la versatilità che proprio essi possono avere. Già dai primi concerti si nota che qualcosa nel Salento si muove davvero! Nell’estate del 1999 i Mama-Ska vincono "ONDEROCK FESTIVAL" che per loro sarà una svolta e permetterà di proporsi in diverse piazze e manifestazioni coinvolgendo sempre più un numero maggiore di curiosi e riuscendo a portare il loro “ROCKSTEADY BEAT” veramente dappertutto. Molti definiscono il gruppo una vera e propria “MACCHINA DA PALCO”, e forse proprio la loro instancabile voglia di suonare dal vivo,è una delle cause del ritardo di una produzione discografica. Produzione che arriva solo nel 2002 con l’uscita di HOT MAMA CAFE’ per l’etichetta indipendente DRIM;10 tracce che esplorano il mondo musicale del gruppo, che nel frattempo colleziona live in giro per l’ Italia e affianca molti nomi della scena musicale (fra i più noti NUOVE TRIBU’ ZULU, RADICI NEL CEMENTO, SUD SOUND SYSTEM, BISCA ecc…). L’ attività concertistica del gruppo, va avanti sino all’estate del 2008 anno in cui i fondatori della band decidono di sospendere per un po’ il progetto alla ricerca di nuove idee e contaminazioni. In questi anni infatti i singoli musicisti danno vita a svariate realtà musicali, spaziando e cimentandosi in generi completamente diversi dal jazz alla musica etnica. La voglia di rimettere in moto quella “macchina da palco”, e la richiesta da parte dei fans è talmente tanta che a distanza di anni i Mama-Ska si rimettono in gioco.